Translate-traduci le mie ricette!

martedì 6 maggio 2014

Berardi-erbe aromatiche a portata di click

Ancora una volta sono lieta di poter ospitare nella mia cucina berardi e le sue erbe curiose e speciali.
Conoscere berardi ha aiutato la  mia conoscenza nel mondo aromatico ampliandola e provando nuove erbe.
Questa volta voglio presentarvele nel dettaglio
-Tarassaco
Pianta diffusissima nei campi, è però da evitare la raccolta spontanea se c'è rischio di inquinamento, in quanto è una delle erbe che assorbe maggiormente piombo. In questo periodo si può trovare anche in vendita, come cespo verde, "immaturo", senza fiori.
Le foglie devono essere umide al tatto, integre, senza macchie brune, in particolare lungo la parte chiara centrale, che dal momento indicherebbero un lungo tempo trascorso dalla raccolta.
Molto utile per depurare il fegato e la bile.
-Farinaccio
Detto anche spinacio selvatico
Caratteristica è la patina biancastra presente sulle foglie, soprattutto quelle giovani) da cui deriva il termine comune “farinaccio”. I fiori bianco verdastri sono molto piccoli e radunati in infiorescenze globose e compaiono tra giugno e ottobre. In autunno i semi sono maturi.
contiene più ferro degli spinaci ed inoltre contiene fosforo, potassio, calcio e vitamina B1.
-Rucola selvatica
Pianta perenne dalle foglie piccole e dal sapore intenso, quella coltivata (Eruca sativa) è un’annuale dalle foglie grandi ma con aroma meno accentuato. Entrambe presentano foglie allungate e lobate, lievemente carnose in Eruca e, dalla base, innalzano gli steli fiorali che portano infiorescenze di piccoli fiori bianchi, a cui seguono frutti a siliqua, ricchi di semi minuscoli.
Una curiositá?
La rucola selvatica possiede le stesse proprietà della rucola coltivata: attenua i disturbi gastrointestinali in quanto favorisce la digestione, stimola e tonifica il sistema circolatorio, svolge un'azione emolliente sulle mucose interne, è un sedativo della tosse, depura il sangue dalle tossine, è un ottimo diuretico ed astringente, viene utilizzata contro pruriti e ustioni, stimola la crescita dei capelli, viene considerato un afrodisiaco e contiene molta vitamina C.
- lo scalogno
I bulbi hanno un sapore meno intenso della cipolla, più aromatico e leggermente agliaceo, ma, a differenza dell’aglio, non sono troppo acri.
In generale proprio per il suo delicato e caratteristico apporto aromatico lo scalogno è proposto come sostituto della cipolla per l’elaborazione di antipasti e piatti di portata nella cucina più raffinata o più attenta ai gusti delicati (ha inoltre il vantaggio di appesantire di meno l’alito)
Lo scalogno viene consumato sia cotto che crudo, anche se quest'ultimo uso è più consigliato perché, ad esempio, nei soffritti, di cui è suggerito come base per zuppe o risotti, lo scalogno tende a divenire amaro.
Lo scalogno contiene inoltre leggermente meno acqua della cipolla, pertanto è più soggetto a carbonizzare durante la cottura
-la menta fragola
La Menta fragola è una pianta erbacea della famiglia delle Labiate. È una pianta perenne, facile da coltivare, molto resistente, infestante. Ha il fusto eretto, le foglie ovali di color verde chiaro, ricoperte da una fitta peluria, che se strofinate emanano un forte aroma. I fiori sono piccoli di color bianco o roseo-violacei, riuniti in una spiga all'apice degli steli.
Ottima nelle insalate di frutta nei dolci e per dare sprint ai cocktails
L azienda dispone anche di molti germogli tra cui il Mix energia
Composto da salutari e freschi germogli ottimi a crudo nelle insalate oppure cotti.
Inoltre un nuovo prodotto in  casa Berardi!
Lo zucchero aromatizzato con lavanda fiori eduli e altri ingredienti particolari e ricercati che donano allo zucchero ambrato una marcia in piú!
spero di aver arricchito le vostre conoscenze intanto vi svelo qualche mia semplice e leggera ricetta con questa fantastica collaborazione.
A presto!
In collaborazione con http://www.berardierbe.com/ 
 
 
 
 
 
 

Nessun commento:

Posta un commento